Documentazione di provenienza

Pubblicato 2 anni fa - Modificato 2 anni fa.

Atto di provenienza dell’immobile o “titolo” di provenienza.

  • Atti di compravendita – pubblici
  • Atti catastali – pubblici
  • Scheda planimetrica – pubblico ma con delega proprietario
  • Titolo di provenienza – pubblico ma con dati catastali e dati anagrafici proprietario (nome, cognome, codice fiscale, luogo e data di nascita)

Atto di provenienza dell’immobile

Ottenimento:

  1. richiedere copia al mediatore o al venditore, attenzione che non siano oscurati i riferimenti anagrafici;
  2. visura alla Conservatoria dei Registri Immobiliari del Comune di pertinenza dell’immobile (cerca qui)

Notaio obbligato a controllare.

Utile all’acquirente per:

  1. confrontando con dati catastali attuali
  2. verifica di come l’immobile è pervenuto al venditore, perché in caso di donazione,  non tutela l’acquirente se non è risolta (vedi sotto).

Atto di mutuo dissenso (scioglimento atto di donazione) o dichiarazione di rinuncia all’azione di restituzione

(Solo in caso di provenienza tramite atto di donazione, o qualora esistano donazioni negli ultimi 20 anni)

Caso in cui venditore vende immobile a lui donato.

Materia complessa, rivolgersi al notaio! Possibili soluzioni:

  1. il donante, se in vita, diventa il nuovo venditore (atto di mutuo dissenso)
  2. dichiarazione degli eredi di rinuncia all’azione di restituzione

Ottenimento tramite ispezione ipotecaria ventennale.

Rischi:

  1. Rivendicazione immobile da parte di eredi (c.d. “legittimari” o “eredi necessari”)
  2. La banca non concede il mutuo

 

vedi anche:

  • http://www.notariato.it/it/famiglia/donazioni
  • http://www.tonalini.it/Testi/donazioni-problemi.htm
  • http://www.treccani.it/diritto/approfondimenti/diritto_civile/1_Galati_mutuo_dissenso.html
  • http://www.notariato.it/sites/default/files/52-14-c.pdf

 

Dichiarazione di successione e sua trascrizione, trascrizione dell’accettazione dell’eredità

(in mancanza, certificato di morte in originale del defunto)
(Solo in caso di provenienza tramite atto di successione)

Venditore vende immobile pervenuto per successione.

Richiedere al venditore:

  1. dichiarazione di successione
  2. trascrizione della successione
  3. trascrizione dell’accettazione dell’eredità.

Le trascrizioni, se mancanti, può farle il notaio sullo stesso atto di vendita e a carico del venditore il quale se rifiuta paga il doppio della caparra per inadempimento del contratto. Serve certificato di morte in originale del de cuius.

 

Fonte

http://www.andrebonfanti.it/it/content/acquistare-casa-verifiche-preliminari-proposta-e-clausole#footnote8_8tdn3q1